In sala d’attesa

Lk_Hospital_Waiting_Room_First_Floor(Su Postpopuli del 29 maggio 2014, col titolo Se questi muri potessero parlare: sala d’attesa)

“Se questi muri potessero parlare”, dicono gli umani tante volte, in genere riferendosi a camere da letto dove sembrano aver consumato -o si vantano d’aver consumato, o alludono all’aver consumato- memorabili gesta amatorie. Oppure riferendosi a cucine, sale da pranzo, stanze di studenti che potrebbero aver ospitato memorabili ciucche. Ma della sala d’attesa di un medico, diciamolo pure: chi se ne frega? Cos’ha da ricordare la sala d’attesa di un medico? Al massimo, i cambi di nome: prima qui c’era un medico cosiddetto della mutua; poi il medico è rimasto lo stesso, ma si chiamava medico di famiglia; poi il medico è rimasto sempre lo stesso, ma è diventato un medico di base. La vecchia Mutua è diventata Unità Sanitaria Locale; poi hanno scoperto che la parola “azienda” fa più fico, e l’hanno opportunamente ribattezzata Azienda Sanitaria Locale.

Qui, però, oltre al nome, a un certo punto è cambiato anche il medico. Il dottor Vasapollo, infatti, due anni fa, si è tolto la vita, come si suol dire, per una delusione amorosa. E’ successo infatti che sua moglie, dopo ventitré anni di matrimonio e due figli, aveva scoperto ch’è più fico un buttafuori di discoteca che un camice bianco. E il dottor Vasapollo, che aveva sempre usato la sua conoscenza dei farmaci per salvare vite altrui, decise che quella volta se ne sarebbe servito per mettere fine alla propria: e pose fine ai suoi giorni, come si suol dire, “per una depressione psichica”; o, come pure fu detto, “per motivi sentimentali”. Con molta saggezza, un paziente osservò che i medici godono del privilegio di sapere come morire senza soffrire, grazie alla loro conoscenza dei farmaci.

Testo completo su Postpopuli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...