Amore e Narciso

Il cuore, quando è caldo, non parla. Il troppo sentire gl’impedisce di dire ciò che sente, perché nell’attimo stesso in cui lo dice lo allontana, lo oggettiva – lo distrugge quindi nel sentire. E’ questo che m’ha sempre allarmato anche nelle più sublimi poesie d’amore. Esse parlano un linguaggio troppo lontano da quello di chi vuole prolungare l’estasi e, pertanto, resta imprigionato in una sua balbuzie o afasia. Esse parlano il linguaggio di chi ha eseguito col bisturi l’autopsia dell’amore. Ora, quale amore può essere portato sul tavolo anatomico? Non certo l’amore di un nome, per dirla con Lacan, ma quella estrema manifestazione narcissica -e in quanto tale auto-osservante- che è “l’amore dell’amore”. L’amore di cui parlano le poesie è l’amore del poeta per il proprio stesso amore, non quello per una persona amata.

Annunci

2 thoughts on “Amore e Narciso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...