Steinbeck

In Steinbeck, le descrizioni funzionano come commento muto, aspro e sbigottito, che trasmette l’idea di una natura non matrigna, non indifferente, ma inscritta nella stessa vicenda, trascinata dallo stesso destino degli uomini. Di queste descrizioni non importa capire ogni parola, ma cogliere il senso panico.

E’ la grande invenzione del realismo americano: osservare uomini e cose con lo stesso sguardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...